ECO-Marketing

La TUA comunicazione a impatto ZERO

Accorciando le distanze, abbreviando i tempi, il web ci ha già consentito
di rendere il nostro stile di vita più sostenibile.

smSend riduce le emissioni di CO2
 
L'impatto ambientale prodotto dai siti, dai blog è più forte di quanto immaginiamo: ridurlo e compensare le emissioni di CO2 è un atto dovuto al "buonsenso".
 
smSend aderendo a Zero Impact Web contribuisce al risparmio di emissioni CO2 e la consapevolezza che questa scelta serve a favorire l'ambiente - ripopolamento e tutela di 107mq di foreste ed aree verdi in crescita in Costa Rica - ci fa sentire bene, perché, replicata dagli utenti del web dà risultati importanti.

 

CON I PRODOTTI smSend RISPETTI L'AMBIENTE
Risparmia, carta, denaro, sprechi, riduci le emissioni di Co2Rispetta l'ambiente con SMS LISTRispetta l'ambiente con campagne D.E.M.Rispetta l'ambiente con campagne AdWordsRispetta l'ambiente con i servizi di ricezione SMS, MMS e FAXRispetta l'ambiente comunica con gli SMS smSendRispetta l'ambiente comunica con gli MMS smSendRispetta l'ambiente comunica con la posta elettronica certificata pecSend
Utilizza, quando e quanto vuoi, i prodotti smSend per il tuo marketing e la tua comunicazione, sicuro di rispettare l'ambiente!

- riduci le emissioni di CO2 e contribuisci a ripopolare aree verdi!
- risparmi energia elettrica prodotta da fonti non rinnovabili;
- riduci l'inquinamento visivo;
- riduci e risparmi l'utilizzo di carta e di inquinanti chimici per la stampa;
- riduci i costi;

 
Scegli e diffondi consapevolezza. utilizza SMS, MMS, PEC, MNC, Campagne marketing SMS LIST, Campagne marketing mail DEM, campagne advertising web Google AdWords!

Perché smSend ha scelto ZERO IMPACT?
 
Perché il pianeta è minacciato dall'effetto serra che gas come l'anidride carbonica e il metano incrementano, intrappolando il calore nell'atmosfera terrestre e contribuendo all'innalzamento della temperatura della Terra.
 
Perché anche gli utenti web consumano energia: si stimano 40 miliardi di kWh all'anno impegnati dall'l'Information Technology.
 
Perché secondo il ‘cloud computing', cioè la nuvola delle tecnologie informatiche disponibili online, analizzato da un rapporto di Greenpeace (marzo 2010), all'attuale tasso di crescita, i data center e le reti di telecomunicazione, consumeranno nel 2020 circa 2.000 miliardi di kilowattora di elettricità: oltre il triplo del consumo attuale.
Sai che un data center che opera a 4 MegaWatt (quello del più grande motore di ricerca è da 10) arriva a consumare fino a 57 barili di petrolio al giorno?...
 
Per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 bastano piccoli accorgimenti.
E puoi
realmente fare la differenza.

 

 

smSend

 

 


 

E INOLTRE...